ddefalco
Questo è un forum di discussione e non un sistema di messaggistica, in particolare con me.
Ciò vuol dire che ognuno che vi partecipa contribuisce alla discussione di un argomento (topic) cercando di risolvere i problemi che si pongono, con un intervento (post) che viene messo a disposizione di tutti: va pertanto inteso come un dibattito tra tutti nel quale gli interventi (e non le persone), hanno lo stesso peso.
Certamente non è una comunicazione ‘peer to peer’ con me (per fare questo esiste il ricevimento in stanza, l’email, la chat…) né tantomeno dev’essere un’esibizione del proprio sapere o non sapere (esame).

Pertanto bandiamo frasi del tipo “Ci scusiamo per eventuali errori”, “accettiamo consigli per eventuali correzioni”, peggio ancora “domanda per il professore”, …, e pensiamo sempre al “sodo”.
Concediamo alla forma, tutt’al più qualche volta, un saluto.
Domenico de Falco.

ddefalco

ING - IND 13 : DDEFALCO's Forum
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistrarsiAccedi
Ultimi argomenti
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata

Condividere | 
 

 Rotismo epicicloidale riduttore

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
zefiroxxx



Numero di messaggi : 9
Corso di appartenenza : Meccanica Applicata alle Macchine
NomeCognome : Francesco Di Mattia
Data d'iscrizione : 16.02.09

MessaggioOggetto: Rotismo epicicloidale riduttore   Ven Nov 13, 2015 4:33 pm

In uno degli esercizi delle prove d'esame si chiede di scegliere un meccanismo in grado di realizzare una riduzione tra 2 velocità angolari: w1=64 giri/1' ed w2=12800 giri/1' determinandone le grandezze caratteristiche.

Come avreste risolto?

Io ho pensato ad un rotismo epicicloidale con portatreno ruotante ad w2, ruote satelliti B e C e ruote solari A ed D, con A bloccata e D ruotante ad w1.
To=1-w1/w2=1-64/12800=199/200=rA*rC/rB*rD.
Tuttavia mi chiedo:posso fissare arbitrariamente i valori dei raggi: rC=100mm rB=100mm rA=199mm ed rB=200mm?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
hacknowledge

avatar

Numero di messaggi : 31
Corso di appartenenza : Meccanica Applicata alle Macchine
NomeCognome : Salvatore Pragliola
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Rotismo epicicloidale riduttore   Sab Nov 14, 2015 9:27 am


Buongiorno Francesco,
io ho svolto diversamente l'esercizio, allego di seguito il file contenente la mia risoluzione.



Dove con Tau1 ho indicato il rapporto di trasmissione tra omega_B e omega_P desiderato, laddove in un rotismo epicicloidale la ruota A risulti bloccata.

Tau0 è il rapporto di trasmissione del rotismo epicicloidale quando questo è reso ordinario.

Ricavo da ciò le possibili combinazioni tra i denti (e di conseguenza tra i raggi) che sono determinabili dopo aver determinato un arbitrario valore del modulo o del passo.

Spero di esserti stato utile e di non aver commesso errori nella risoluzione dell'esercizio
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ddefalco
Admin
avatar

Numero di messaggi : 171
Località : Napoli
Corso di appartenenza : Meccanica Applicata alle Macchine
NomeCognome : Domenico de Falco
Data d'iscrizione : 29.12.08

MessaggioOggetto: Re: Rotismo epicicloidale riduttore   Sab Nov 14, 2015 10:13 am

La scelta di un rotismo epicicloidale è azzeccata.
La condizione che ha scritto è, giustamente, quella derivante dalla formula di willis ed è una condizione cinematica, cioè tra le velocità delle ruote.
Ovviamente corrispondendo ad una sola equazione nelle 4 incognite rA, rB, rC ed rD lascerebbe l'arbitrarietà su 3 di questi valori.
Se però si disegna uno schema del rotismo, cioè in dipendenza della scelta del tipo di rotismo, ad esempio quello classico a cui ci si è riferiti, a ruote esterne, composto e doppio ordine dei satelliti, supponendo che si siano usate ruote aventi lo stesso modulo, sicuramente i raggi delle ruote dovranno verificare almeno l'altra condizione geometrica sugli interassi che, per come ho capito che ha nominato le ruote, dovrebbe essere:
rA+rC=rB+rD

(in quest'altro schema riportato sul sito, ad esempio, è invece diversa... provate a scriverla).
Ci sarebbe inoltre un'altra condizione geometrica che nascerebbe dal fatto che si è usato un doppio ordine di satelliti (vd nota n.1 pag. 165 appunti sui rotismi sul sito)
Insomma, riducendo il problema alla sola verifica cinematica che viene imposta dalla domanda, è chiaro che si ottiene una soluzione per ogni scelta arbitraria di 3 dei raggi delle ruote. Laughing
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
hacknowledge

avatar

Numero di messaggi : 31
Corso di appartenenza : Meccanica Applicata alle Macchine
NomeCognome : Salvatore Pragliola
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Rotismo epicicloidale riduttore   Sab Nov 14, 2015 11:18 am

Buongiorno!
Provo ad azzardare una risposta.
Nel caso della figura in esame valgono le relazioni:
dA + 2dB = dD
e
rA + rB = rPortatreno
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ddefalco
Admin
avatar

Numero di messaggi : 171
Località : Napoli
Corso di appartenenza : Meccanica Applicata alle Macchine
NomeCognome : Domenico de Falco
Data d'iscrizione : 29.12.08

MessaggioOggetto: Re: Rotismo epicicloidale riduttore   Sab Nov 14, 2015 7:37 pm

pensateci bene...
capito che la ruota D è a dentatura interna ?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
zefiroxxx



Numero di messaggi : 9
Corso di appartenenza : Meccanica Applicata alle Macchine
NomeCognome : Francesco Di Mattia
Data d'iscrizione : 16.02.09

MessaggioOggetto: Re: Rotismo epicicloidale riduttore   Dom Nov 15, 2015 9:24 am

Io avrei scritto:

rA+rB=rD-rC
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
hacknowledge

avatar

Numero di messaggi : 31
Corso di appartenenza : Meccanica Applicata alle Macchine
NomeCognome : Salvatore Pragliola
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: Rotismo epicicloidale riduttore   Dom Nov 15, 2015 10:56 am

Buongiorno prof, c'entra magari il fatto che l'angolo cui sono disposte le ruote deve soddisfare la relazione theta = 2pi / n dove con n si è indicato il numero di satelliti?
In tal caso (za + zb)/n = k
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ddefalco
Admin
avatar

Numero di messaggi : 171
Località : Napoli
Corso di appartenenza : Meccanica Applicata alle Macchine
NomeCognome : Domenico de Falco
Data d'iscrizione : 29.12.08

MessaggioOggetto: Re: Rotismo epicicloidale riduttore   Dom Nov 15, 2015 1:51 pm

  • la condizione geometrica espressa da #zefiroxxx è quella a cui mi riferivo nella mia domanda;

  • la condizione espressa da #hacknowledge (noto guerrafondaio  pirat ) si rifà alla nota degli appunti sui rotismi ed andrebbe un po precisata in questo caso nel senso che essa deve essere verificata se l'ordine dei satelliti (n) è maggiore di 1 (se fosse 1 lo sarebbe automaticamente essendo i numeri di denti numeri interi) ed in questo caso la somma dei numeri di denti delle ruote solari dovrebbe essere un multiplo intero dell'ordine dei satelliti.
  • Tornare in alto Andare in basso
    Vedere il profilo dell'utente
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioOggetto: Re: Rotismo epicicloidale riduttore   

    Tornare in alto Andare in basso
     
    Rotismo epicicloidale riduttore
    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
    Pagina 1 di 1
     Argomenti simili
    -
    » MOTORINO AVVIAMENTO
    » info olio cambio e riduttore cherokee xj diesel 2.5
    » Perdita di Olio dal Riduttore
    » olio cambio e riduttore
    » rumore riduttore

    Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
    ddefalco :: CORSI :: Meccanica Applicata alle Macchine-
    Andare verso: