ddefalco
Questo è un forum di discussione e non un sistema di messaggistica, in particolare con me.
Ciò vuol dire che ognuno che vi partecipa contribuisce alla discussione di un argomento (topic) cercando di risolvere i problemi che si pongono, con un intervento (post) che viene messo a disposizione di tutti: va pertanto inteso come un dibattito tra tutti nel quale gli interventi (e non le persone), hanno lo stesso peso.
Certamente non è una comunicazione ‘peer to peer’ con me (per fare questo esiste il ricevimento in stanza, l’email, la chat…) né tantomeno dev’essere un’esibizione del proprio sapere o non sapere (esame).

Pertanto bandiamo frasi del tipo “Ci scusiamo per eventuali errori”, “accettiamo consigli per eventuali correzioni”, peggio ancora “domanda per il professore”, …, e pensiamo sempre al “sodo”.
Concediamo alla forma, tutt’al più qualche volta, un saluto.
Domenico de Falco.

ddefalco

ING - IND 13 : DDEFALCO's Forum
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata

Condividere | 
 

 Q.R.M. 09/05/11

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
nicola.d.angelo91



Numero di messaggi : 28
Corso di appartenenza : Dinamica e Controllo dei Sistemi Meccanici
NomeCognome : Nicola D'Angelo
Data d'iscrizione : 28.03.11

MessaggioTitolo: Q.R.M. 09/05/11   Lun Mag 09, 2011 4:10 pm


Consideriamo la seguente catena cinematica e verifichiamo che è un meccanismo:
1)Individuare gli elementi rigini e loro numero.
2)Individuare le coppie cinematiche e in base al tipo se eliminano uno o due gradi di libertà.
3)Applicare la formula di Grubler



Diagramma della velocità con angolo teta e omega assegnato e per angolo teta 90° (Punto morto superiore per A)















Diagramma Accelerazione per teta, omega e alfa assegnati.
















Realizzato da Nicola D'Angelo & Silvio Campanile


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
LUIGI DV



Numero di messaggi : 5
Corso di appartenenza : Meccanica Applicata alle Macchine
NomeCognome : Indicare l'effettivo nome e cognome. Lo username può invece essere qualsiasi, purchè decente.

LUIGI DELLA VOLPE
Data d'iscrizione : 21.03.11

MessaggioTitolo: Re: Q.R.M. 09/05/11   Mar Mag 10, 2011 11:44 am


Affinchè tale catena sia un meccanismo il numero di gradi libertà deve essere pari a 1. utilizzo la formula di Grubler. Gli elementi rigidi considerati sono:
1 La terra
2 L'elemento rigido AO1
3 L'elemento rigido BD
4 L'elemento rigido CB
5 Il corpo denotato con E
Quindi n=5. Per quanto riguarda le coppie di tipo C1,ovvero quelle coppie cinematiche che impediscono due gradi di libertà ;esse possono essere individuate nel seguente modo:
1 La prima è l'insieme costituito da BD e la terra con un collegamento di tipo rotoidale(nel punto O2).
2 La seconda è costituita da BD e BC sempre di tipo rotoidale(nel punto B).
3 La terza è costituita da O1A con la terra ed è di tipo rotoidale(nel punto O1).
4 La quarta è costituito dal corpo E e da BC ed è di tipo rotoidale (nel punto C).
5 La quinta è costituita dal corpo E e dalla terra ed è di tipo prismatica.
Quindi C1=5. Per quanto riguarda le coppie cinematiche delsecondo tipo di C2,ovvero quelle che consentono solo due gradi di libertà,di queste ne è presente solamente una ed è rappresentata dai corpi O1A e BD (nel punto A).
Quindi C1=1.
. La formula di Grubler è N=3(n-1)-2C1-C2.Pertanto N=3(5-1)-2(5)-1=1. Quindi è un meccanismo.


NB
Nel realizzare i disegni in autocad non siamo riusciti ad evidenziare la presenza della guida .Nonostante ciò, come evidenziato nell'intervento precedente, anche noi abbiamo riscontrato che la lunghezza della guida è pari a due volte O1A .Infatti nell'analisi di posizione per teta uguale a 270° il punto A coincide proprio con l'estremo inferiore della guida(si veda ultima figura).



Per quanto riguarda l'analisi di posizione abbiamo tentato di realizzarla per un angolo teta pari a 270°.Dunque la nuova posizione sarà quella evidenziata in verde nella seguente immagine.



Assegnata la medesima teta e la velocità angolare(in verso antiorario) allora la rispettiva analisi di velocità sarà:


Eseguito da Della Volpe Luigi e Vincenzo Fasano
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
ddefalco
Admin
avatar

Numero di messaggi : 171
Località : Napoli
Corso di appartenenza : Meccanica Applicata alle Macchine
NomeCognome : Domenico de Falco
Data d'iscrizione : 29.12.08

MessaggioTitolo: Re: Q.R.M. 09/05/11   Mar Mag 10, 2011 4:25 pm

Direi che va proprio bene.

  • Si potrebbe completare individuando i punti morti della slitta ovvero le posizioni estreme del bilanciere BD.
  • Vi passo un file zip che contiene il file autocad di un altro QRM (con altre quote) in cui sono determinate queste posizioni (anche se il disegno è ancora incompleto).
  • Provate poi a fare il diagramma di accelerazione nella prima posizione con la prima velocità angolare assegnata.

Saluti. Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Q.R.M. 09/05/11   

Tornare in alto Andare in basso
 
Q.R.M. 09/05/11
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ddefalco :: CORSI :: Meccanica Applicata alle Macchine-
Andare verso: